Benefici - Bioenergetica Milano di Cristiana Zanette
15471
page-template-default,page,page-id-15471,page-child,parent-pageid-15451,bridge-core-1.0.6,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-18.2.1,qode-theme-bridge,qode_advanced_footer_responsive_1000,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Perché provare –

 

Cosa si ottiene con la pratica bioenergetica

La pratica costante degli esercizi di bioenergetica permette di liberare l’energia vitale riappropriandoci del sentire e della nostra autenticità.

 

La bioenergetica produce e favorisce benefici immediati (per esempio, possiamo sentirci rilassati dopo una classe di esercizi) ed effetti a lungo termine. La pratica costante consente di avere consapevolezza delle tensioni muscolari e favorisce una maggiore consapevolezza del nostro essere attraverso il corpo. Incontrare una tensione in una contrattura somatica, significa “sentire” (e imparare ad accogliere) un’emozione di dolore. Sciogliere – quando è possibile – una contrattura consente di aprirci a un piacere e provare un sentimento di gioia e di espansione. Il lavoro bioenergetico è un “viaggio” speciale alla scoperta del nostro essere: ci aiuta a liberare l’energia vitale riappropriandoci del sentire e della nostra autenticità. “L’energia è gioia allo stato puro”, esclamava il poeta inglese William Blake. Mentre lo scrittore statunitense Ralph Waldo Emerson annotava: “Non andare dove porta il sentiero. Va, invece, dove non c’è sentiero e apri una strada.”

Nelle persone tutto può cambiare, tutto è in processo, in trasformazione.
- Alexander Lowen